Raccontare…raccontarsi…scoprire… Laboratorio di gioco narrativo autobiografico

 

Raccontare di sé e della propria vita è un potente strumento di scoperta, di cura, di evoluzione personale. Dare parole alla propria storia, però, non sempre è facile.

In questo lab ci trasformeremo in artisti di noi stessi ed esploreremo insieme altri linguaggi e nuove possibilità creative, per dare vita ad un racconto diverso e per trasformare la nostra vita in un libro d’artista.

 

 

Come: iscrizione entro il 4 novembre, massimo 6 partecipanti

Conducono: Sabrina Bussolati, Elisabetta Rainoldi

Quando: sabato 10 novembre 2018 – Dalle 15 alle 19

Dove: via Poliziano 4, 20154 Milano

Come arrivare: Metro Lilla fermata Domodossola, passante ferroviario fermata Domodossola, Tram 1 e 19, Autobus 57 e 43

Costo: 60 euro (materiale incluso)

Su Facebook l’album dell’evento

 

Un laboratorio per scoprire i tuoi talenti

Ci sono cose che ci vengono bene. Di più: ci sono cose che ci vengono bene e che facciamo con soddisfazione, con piacere e facilità, in modo naturale.

Ancora, ci sono cose che ci vengono bene e che ci sono riconosciute anche dagli altri.

Ecco, ci troviamo più o meno nel territorio dei talenti che ognuno di noi ha. Che ne siamo consapevoli o meno.

Nel nostro viaggio nel mondo del lavoro abbiamo incontrato diverse persone che non sanno dire quali siano i loro talenti. Che alla domanda “Cosa sono veramente bravo a fare? ” non riescono a dare una risposta.  Il che spesso si traduce nel non sapere cosa mettere nel proprio cv o nel fare un lavoro “sbagliato per noi”.

Il nostro Lab “Talenti al lavoro” conduce, da anni, le persone alla scoperta dei propri talenti.

Quando: scrivici e ti terremo informata sulle prossime edizioni.

On-demand: se siete un gruppetto di almeno 4 persone possiamo organizzarne uno solo per voi.

Conduce: Sabrina Bussolati, counselor professionista, coach, co-fondatrice di CoCoLab.

Come: da un minimo di 4 a un massimo di 8 partecipanti.

Lab | Talenti al lavoro

Ci sono cose che ci vengono bene.
Di più: ci sono cose che ci vengono bene e che facciamo con soddisfazione, con piacere e facilità, in modo naturale.
Ancora, ci sono cose che ci vengono bene e che ci sono riconosciute anche dagli altri.
Ecco, ci troviamo più o meno nel territorio dei talenti e delle eccellenze che ognuno di noi ha. Che ne siamo consapevoli o meno.
Nel nostro viaggio nel mondo del lavoro abbiamo incontrato diverse persone che non sanno dire quali siano i loro talenti. Che alla domanda “Cosa sono veramente bravo a fare? ” non riescono a dare una risposta. Ne’ sanno da dove iniziare a cercare. Il che spesso si traduce nel non sapere cosa mettere nel cv se stiamo cercando lavoro. O nel fare un lavoro che non ci piace e al quale possiamo contribuire solo parzialmente e con grande sforzo. Perché non è il ‘nostro’ lavoro. E perché non mette in gioco i nostri talenti.

In questo Lab vi vogliamo condurre alla ricerca dei vostri talenti, utilizzando strumenti diversi e sperimentando una nuova capacita’ di mettere a fuoco cosa siete davvero bravi a fare. Per poi cercare di farlo.

Conduce: Sabrina Bussolati, counselor professionista, coach, co-fondatrice di CoCoLab, 22 anni di esperienza in azienda come manager e come consulente.

Quando: Domenica 10 aprile 2016 dalle ore 9:30 alle ore 12:30
Dove
EPOCHE’ spazio olistico – Corso Lodi 65 – Milano  

Quota di partecipazione: 30 €/persona
La prenotazione è necessaria:  Tel. 02 48677931 – info@epochespa.it

 

FOCUSING | Corso Base gennaio-maggio 2015

focusing-citazione corsoA volte cerchiamo di evitare ciò che accade dentro di noi e sviluppiamo inconsapevolmente complesse strategie di evitamento che condizionano la nostra vita. Malgrado questo le nostre sensazioni non ci abbandonano, continuano ad essere lì, nel nostro corpo, perché sono la nostra verità del momento e la nostra natura.

Quel “qualcosa” che sentiamo e alla quale non riusciamo a dare parole, è molto spesso una sensazione significativa, un simbolo che riassume in sé il senso che noi diamo a una certa situazione in cui siamo immersi ed è il modo in cui lo stiamo vivendo.

In un corso di Focusing dedichiamo tempo e attenzione all’ascolto di noi, del nostro corpo-mente come fonte di sensazioni significative e seguiamo dei passi che ne facilitano il processo.

L’importanza di questo tipo di ascolto fu scoperta da Eugene Gendlin, il padre del Focusing, e dai suoi collaboratori durante una ricerca scientifica sugli effetti della psicoterapia che si svolse negli anni Sessanta all’Università di Chicago.
Questa abilità è patrimonio naturale degli esseri umani, ma a volte viene dimenticata, a causa dei condizionamenti esterni o della mera abitudine a non riconoscerci come l’autorità su noi stessi. Gendlin, dopo ampia sperimentazione, mise a punto un metodo di insegnamento del Focusing che è stato poi creativamente arricchito dai trainer diffusi nel mondo, per aiutare tutti coloro che hanno dimenticato questa abilità a riappropriarsene.

Trainer
Giuseppina Carrera. Counselor, Coach e Focusing trainer riconosciuta dal Focusing Institute di New York, è docente di counseling presso il Centro Studi Terapia della Gestalt di Milano. Esperta nell’ascolto del corpo, delle emozioni e delle parole come strumento di evoluzione e conoscenza del sé, è co-autrice con Riccardo Zerbetto della voce “Consapevolezza” nel Dizionario di Psicoterapia diretto da Giorgio Nardone, pubblicato da Garzanti.
Approfondimenti: giuseppinacarrera.wordpress.it 

Programma del corso

  • Conoscenza dei principi di base del Focusing
  • Come riconoscere un felt sense
  • Come ascoltare un un felt sense
  • Come sviluppare un ascolto amorevole e accogliente di se stessi
  • Come distinguere l’atteggiamento di distacco dalla dis-identificazione
  • Come potenziare la capacità di stare con i propri vissuti emotivi
  • Come diventare buoni compagni di Focusing

Durante il corso si alterneranno momenti di spiegazioni teoriche, esercizi pratici e condivisioni di gruppo delle esperienze fatte.
I partecipanti impareranno a fare Focusing su di sé e a scambiarsi sessioni tra compagni.
Verranno fornite bibliografia e sitografia ad hoc.
Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione, valido per l’accesso ai corsi superiori di Focusing Trainer, secondo le norme del Focusing Institute di New York. L’attestato verrà rilasciato solo in caso di partecipazione pari o superiore al 75% della durata del corso (minimo 30 ore).

Destinatari: il corso è aperto a tutti. È previsto un massimo di 12 partecipanti.
Iscrizioni: le iscrizioni si ricevono fino all’11 gennaio 2015 inviando una e-mail a info@cocolab.it
Tel. +39 366 1768410
Dove: CoCoLab, Via Olona 12 Milano (MM Sant’Ambrogio)
Durata: 5 lezioni collettive di una giornata (orario 10:00-18:00) per 40 ore totali
Quando: prima lezione domenica 25 gennaio 2015
Calendario provvisorio degli altri incontri: 15 febbraio, 15 marzo, 19 aprile, 17 maggio
Costo: 500 euro (iva inclusa), pagabili in 5 rate
La prima rata di 100 euro, valevole anche come quota di iscrizione, è da versarsi all’atto dell’iscrizione (dopo nostra conferma scritta).
In caso di rinuncia a frequentare il corso la quota di iscrizione verrà rimborsata del 60% solo se avverrà entro 7 giorni dall’inizio del corso.

Talenti al lavoro

Ci sono cose che ci vengono bene.
Di più: ci sono cose che ci vengono bene e che facciamo con soddisfazione, con piacere e facilità, in modo naturale.
Ancora, ci sono cose che ci vengono bene e che ci sono riconosciute anche dagli altri.
Ecco, ci troviamo più o meno nel territorio dei talenti e delle eccellenze che ognuno di noi ha. Che ne siamo consapevoli o meno.

Sul lavoro, conoscere bene i nostri talenti significa poterli valorizzare, sia nel nostro quotidiano, sia nel nostro cv. Significa poter riscrivere la nostra storia professionale alla luce dei nostri punti di forza, senza dare nulla per scontato.

In questo Lab – che giunge alla terza edizione – vi  condurremo alla ricerca dei vostri talenti, utilizzando strumenti diversi e sperimentando una nuova capacita’ di mettere a fuoco cosa siete davvero bravi a fare. Per poi cercare di farlo.

Conduce: Sabrina Bussolati, counselor professionista, coach, co-fondatrice di CoCoLab, 22 anni di esperienza in azienda come manager e come consulente.

Quando: due edizioni disponibili:

martedì 19 marzo, 10-12.30 se hai più tempo disponibile alla mattina SOLD OUT

martedì 26 marzo, 19.30-22 se hai più tempo disponibile alla sera

Cosa: Lab
Dove: Spazio Culturale MY G, via A. Da Saluzzo 27, Milano
Quanto: 35 € (Il Lab è a numero chiuso con prenotazione obbligatoria. Si avvia al raggiungimento di minimo 3 partecipanti)

Per informazioni e iscrizioni, scrivici: info@cocolab.it

 

Cosa succede quando finisce un amore?

Cosa succede quando finisce un amore? Ne parleremo insieme facendoci guidare dalle pagine di Elena Ferrante I giorni dell’abbandono.

Perché i libri curano, ci raccontano storie che sono anche le nostre, ci suggeriscono soluzioni, ci fanno sentire meno soli nelle esperienze della vita. E quando scopriamo un libro di valore, che ci dice tanto della nostra vita, o che ci affascina particolarmente ci piacerebbe parlarne con qualcuno, per commentare insieme pezzi o personaggi significativi, per condividere emozioni e pensieri, per imparare qualcosa di utile per noi.
Quello che vi proponiamo è un gruppo di lettura: aver letto il libro prima dell’incontro è consigliabile.

Conduce: Sabrina Bussolati, coach e counselor professionista, co-fondatrice di CoCoLab e grande lettrice.

L’incontro è gratuito e a numero chiuso. Iscrizione obbligatoria

Dove: Libreria Egea, Via Bocconi 8 – Milano
Il libro: Elena Ferrante, I giorni dell’abbandono, Edizioni E/O è disponibile presso la Libreria Egea.
Iscrizione: compilando il form qui sotto. Con l’email di conferma riceverai il coupon-sconto speciale del 15% sull’acquisto del libro.

Origliare in Rete


Origliare in Rete. Ovvero la ricerca delle informazioni rilevanti nel web post-2.0.
L’evoluzione della “nuova” internet, che dopo 8 anni tanto nuova non è più, ha comportato una crescita esponenziale delle informazioni user-generated disponibili online.
Tutti creano contenuti. Pochi ascoltano con attenzione, e troppi non sanno bene da dove cominciare. Cominciamo!

Origliare in Rete è un Lab per imparare a rintracciare, selezionare e ottimizzare le informazioni per noi rilevanti nel mare magnum del web.
Strumenti, tecniche e software per sfruttare al meglio le potenzialità della rete: dall’ascolto dei principali social network alla reputazione online, dall’analisi dei blog alle ricerche nei forum, senza diventare dei nerd.

Programma del Lab
1. Come ricevere le informazioni rilevanti (Google Alert, feed RSS, Twitter, Facebook)
2. Come usare in modo avanzato i motori di ricerca (Google, motori social, motori verticali..)
3. Come cercare le info sui social media
4. Come funziona il Web monitoring
5. Come si misura l’influenza

A chi si rivolge
A chiunque voglia migliorare la qualità del proprio “ascolto” della Rete, imparando a sfruttare in modo smart gli strumenti che esistono online, ottimizzando i tempi e intercettando più facilmente le informazioni rilevanti.

Roberto Davolio ha 33 anni e si occupa di comunicazione dal 2007. Esperto di relazioni pubbliche e media relations, ha lavorato per diverse agenzie di Milano, focalizzandosi negli ultimi anni sulla consulenza strategica e sull’integrazione dei media digitali nel marketing mix delle aziende.

Cosa: Lab
Durata: Dalle 19.30 alle 22
Costo: 35 euro
Dove: BotteGas Filiera Minima è un punto di incontro tra persone che credono in un cibo diverso, sostenibile e biologico. E’ una bottega gestita da una cooperativa, dove acquistare prodotti a ‘filiera corta’, un ristorante perfetto per brunch, merende e pause pranzo, un luogo dove si fa cultura su temi concreti. Il posto perfetto dove nutrire corpo e spirito.
Milano, BotteGas, via Colletta 31 (zona Porta Romana, MM3 Porta Romana o Lodi)

Per informazioni: info@cocolab.it

Edizioni precedenti
18 ottobre 2012 @Bottegas
Shhhht… Abbiamo origliato in rete. In questo Lab di due ore, accompagnati dall’ottimo Roberto Davolio, con il qualificato contrappunto qua e la’ di Gianfranco Chicco che ringraziamo, abbiamo applicato la nostra regola aurea al Web: cambiare prospettiva. Ovvero, usare diversamente gli strumenti che spesso gia’ conosciamo. Sembra una banalità, ma utilizziamo una percentuale infinitesimale degli strumenti a disposizione in rete; e un percentile ridicolo delle funzionalita’ degli strumenti che già usiamo. Roberto ci ha fornito una panoramica dell’esistente, perché anche le nostre abitudini di ricerca, organizzazione e visualizzazione delle informazioni non sono tutte uguali. Così possiamo decidere quali siano più conformi alle nostre esigenze e alla nostra forma mentis. Ha selezionato la ferramenta e i luoghi della rete utili a ricevere le notizie che ci interessano, a partecipare alle discussioni più rilevanti, a scoprire gli influenzatori, a discernere le fonti autorevoli. Utilizzando spesso gli strumenti e i social media a cui siamo abituati, ma in modo diverso. Ci ha indicato come scegliere i blog e i forum più interessanti. Ci ha parlato di sentiment, di reputazione e di influenza. Ora è solo questione di provare e decidere cosa tenere e utilizzare per ascoltare con maggiore cura la rete. Alla prossima e grazie a tutti!

Guarda le foto su facebook